Melanzana sott’olio: la ricetta originale!

La melanzana è da sempre un must della cucina italiana e può essere utilizzata per ogni tipo di pietanza: antipasti, sughi, primi, secondi piatti, contorni e salse. Tuttavia, anche in ricette meno “impegnative” fa’ la sua figura: crostini, Melenzane Sottoliotramezzini, rustici e panini acquistano sempre un tocco in più.

In questo articolo andremo a rispolverare le usanze della tradizione italiana, proponendovi una ricetta degna delle nostre nonne: la melanzana sott’olio!

Apprezzata e rivelatasi sempre molto utile, la cultura del sott’olio è, soprattutto in Italia, un caposaldo delle nostre cucine e, in questo caso, la preparazione è anche molto semplice.

Melanzane sott’olio: la ricetta della nonna

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è di:

  • Melanzane ( 2 kg corrispondono suppergiù a due barattoli da 500g)
  • Aceto di vino bianco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale grosso e fino
  • Aromi per condimento: origano, basilico, aglio (3-4 spicchi), peperoncino, pepe e prezzemolo

Prima di tutto, bisogna lavare le melanzane, rimuoverne la parte superiore e sbucciarle. Successivamente tagliarle come meglio si preferisce: a fettine, strisce, cubetti o mezza luna, ma con uno spessore di massimo 1 cm.

Dopo questo passaggio, arriva il momento di eliminare l’eccesso d’acqua, sia perché molto amara, sia per evitare la formazione di batteri: in una ciotola alternare strati di melanzane e di sale grosso (volendo anche del pepe) e mettervi sopra un piatto con un peso. Un altro metodo è posizionare le melanzane su un tagliere inclinato. In melanzana sottolioentrambi i casi, lasciarle per almeno 3-4 ore, al termine delle quali dovranno essere strizzate leggermente.

Ora bisogna far bollire in una pentola aceto e acqua, in uguale quantità, e salare leggermente.Versare nella
pentola le melanzane, tenerle per 3-4 minuti dal momento dell’ebollizione, e poi scolarle.

Distribuirle su uno strofinaccio e coprirle con un altro, senza farle sovrapporre. Lasciarle poi asciugare per 3-4 ore.

Melanzane sott’olio: quando e come condirle

Il condimento può essere fatto prima, o al momento della disposizione nei barattoli: nel primo caso tenere a riposare un’ora, nel secondo invece, condire strato dopo strato. Utilizzare olio extravergine di oliva e aglio, e aggiungere, a seconda dei propri gusti, prezzemolo, basilico, origano o peperoncino.

Le melanzane vanno pressate per togliere l’aria (onde evitare comunque una contaminazione) e completamente immerse nell’olio, all’interno di barattoli sterilizzati. Lasciar riposare per almeno una o due settimane, durante le quali si aggiungerà dell’altro olio, se necessario, poiché verrà assorbito dalle melanzane.

Come conservare le melanzane sott’olio e per quanto

I barattoli vanno chiusi per bene, preferibilmente sottovuoto. Il tutto va conservato in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. Bisogna controllare, inoltre, sempre l’olio e aggiungerne dell’altro se non copre tutte le melanzane.

Una volta aperte, dovrebbero conservarsi per un anno.

Melanzane grigliate sott’olio: una valida alternativa

Nel caso delle melanzane grigliate sott’olio è preferibile tagliare le melanzane, precedentemente lavate, a fettine. Successivamente non verranno cotte in pentola, ma grigliate su una piastra, e poi condite seguendo i procedimenti già elencati.

Questa, è sicuramente una versione molto più veloce, meno impegnativa e altrettanto buona.

Commenti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*